Emoji ed emoticon di WhatsApp con significato

Emoji ed emoticon di WhatsApp con significato

Le emoticon sono state create nell'anno 1990 e hanno rappresentato un grande passo avanti nel cambiare il modo in cui le persone comunicano utilizzando i media digitali. Fin dalla loro origine hanno contribuito a dare un significato migliore alle idee e consentono di esprimere le proprie emozioni o sentimenti in modo più ampio.

¿Sapevi che puoi trovare centinaia di emoji sulla tua tastiera digitale?? Questi sostituiscono naturalmente i simboli che sono stati a lungo utilizzati per rappresentare determinate espressioni come sorrisi, cuori o una grande risata. Questi sono piccoli volti con infinite espressioni.

A causa di quanto sopra, in questo articolo descriviamo in dettaglio un elenco di emoticon con il loro significato, saprai cosa sono gli emoji, a cosa servono, quali sono i più popolari e altro ancora.

Elenchi di emoji ed emoticon con significato per categorie per WhatsApp e Facebook

WhatsApp Cibo e bevande Emoji ed emoticon con significato
Emoji ed emoticon di simboli WhatsApp con significato
Emoji ed emoticon di simboli WhatsApp con significato
Emoji ed emoticon animali di WhatsApp con significato
Emoji ed emoticon animali di WhatsApp con significato
WhatsApp Attività e Sport Emoji ed Emoticon con significato
WhatsApp Attività e Sport Emoji ed Emoticon con significato
Emoji ed emoticon di oggetti WhatsApp con significato
Emoji ed emoticon di oggetti WhatsApp con significato
WhatsApp Viaggi e luoghi Emoji ed emoticon con significato
WhatsApp Viaggi e luoghi Emoji ed emoticon con significato
WhatsApp Persone Emoji ed emoticon con significato
WhatsApp Persone Emoji ed emoticon con significato

Cosa sono le emoticon o gli emoji?

Le emoticon sono legate ai personaggi utilizzati negli stati o ai messaggi elettronici e alle piattaforme online come Instagram, WhatsApp o Facebook che rappresentano le emozioni, i desideri, le idee o i sentimenti umani in un modo visivamente diverso.

Come abbiamo indicato all'inizio la sua origine è giapponese e il suo termine è scritto come 絵⽂字 che è composto dalla lettera “e” e dalla parola “moji”. Questi sono diventati così popolari che persino alcune accademie li hanno presi sul serio scegliendo alcuni come parola dell'anno in 2015.

La creazione di queste rappresentazioni visive è principalmente attribuita a Shigetaka Kurita. Grazie a ciò, gli utenti dell'epoca rappresentavano intere situazioni utilizzandole nei 160 caratteri consentiti dai messaggi.

Originariamente un'emoji era limitata a dimensioni di 12 x 12 pixel principalmente per i limiti delle tecnologie grafiche dell'epoca. Poiché queste rappresentazioni visive non erano soggette a copyright, molti fornitori giapponesi hanno colto l'occasione per creare le proprie immagini.

Grazie a quanto sopra, oggi questi simboli sono usati più frequentemente e sono di grande aiuto nella scrittura di qualsiasi messaggio.

A cosa servono in WhatsApp e Facebook?

Le emoji erano originariamente utilizzate nei messaggi di testo per rappresentare graficamente determinate emozioni. Tuttavia, con i cambiamenti tecnologici odierni, includere concetti di vari argomenti per indicare le varie situazioni della vita reale nel miglior modo possibile.

Negli stati di Whatsapp, Facebook e Instagram sono molto utili, così come in tutte le chat per indicarti emozioni come gioia, interesse, speranza, amore, orgoglio, serenità, gratitudine, ispirazione, orgoglio e tante altre. Ti danno anche la possibilità di esprimere sentimenti come felicità, amore, compassione, sorpresa, umorismo, tristezza, rabbia, tra gli altri.

Come esempio di quanto sopra, puoi usare i volti che appaiono sulla tua tastiera digitale per rappresentare che provi una profonda tristezza per qualche motivo. Anche ti rendono facile indicare i tuoi momenti di gioia o cambiamenti nei tuoi stati d'animo.

Questi pittogrammi ti aiutano a ridurre il numero di parole che vuoi esprimere, come l'idea di fare una passeggiata, fare la spesa, dormire, mangiare un piatto delizioso, ecc.

Quali sono le emoji o le emoticon più utilizzate negli stati di Facebook e WhatsApp?

Qui presentiamo alcuni degli emoji più comuni negli stati di WhatsApp e Facebook e anche per Instagram.

Se provi amore per qualcuno, vuoi essere romantico o sei abbagliato dalla bellezza di qualcuno o qualcosa, puoi usare l'emoticon d'amore. È rappresentato un volto felice con due cuori negli occhi.

Un altro dei simboli più utilizzati è l'emoji spaventata o urlante., è un volto sorpreso che rappresenta la paura o l'orrore e puoi usarlo per trasmettere un'impressione o un impatto.

L'emoji ammiccante rappresenta uno dei modi più maliziosi per indicare alla controparte che devi essere complice di qualcosa o semplicemente invitarla al gioco.

Se vuoi trasmettere tristezza, c'è una faccia che piange che la esprime facilmente. È una preoccupazione profonda e può aiutarti nei momenti più difficili.

Il pollice in su è utile per indicare un accordo, un'approvazione o un consenso su qualche azione o idea di altri.

Trovi anche l'emoji o la faccia incredula molto utile per trasmettere scetticismo su un'idea sollevata da terzi. È rappresentato da un volto incredulo, con le palpebre rilassate.

Il simbolo con lacrime di risate o gioia è anche popolare perché ti aiuta a esprimere felicità estrema, risate o indica che non riesci a smettere di ridere per qualcosa. Puoi facilmente identificarlo dal suo viso sorridente con due gocce, una in ciascun occhio.

Un altro dei pittogrammi più popolari è il volto del bacio del cuore. È un viso che manda un bacio ed è un'immagine amorevole che può far stare bene chiunque.

La ballerina di flamenco è un simbolo che comunica la voglia di andare ad una festa. Puoi usarlo perfettamente per indicare che vuoi uscire di casa per qualche ora e divertirti.

Perché è importante conoscere il significato esatto di emoticon o emoji?

A volte le persone condividono il significato degli emoji in modo sbagliato, o per mancanza di informazioni o perché l'ambiente culturale ha dato loro un uso diverso per molto tempo, portando alla loro adozione sproporzionata.

La verità è che ogni emoticon ha un nome ufficiale è il punto di partenza per dargli un senso nell'ambiente in cui lo si utilizza, perché altrimenti potrebbero esserci delle incomprensioni e sarebbe fastidioso, scomodo o addirittura imbarazzante non capire cosa significhi quel faccino.

Ad esempio, ci sono alcune rappresentazioni che illustrano proverbi cinesi come quello delle tre scimmie. Questi significano See No Evil, Hear No Evil, Non Speak No Evil, eppure le persone usano questi volti individualmente per denotare dolore, uno sguardo o per mantenere un segreto.

Il simbolo di le donne con le orecchie da coniglio è sinonimo di sensualità, ma le persone usano spesso questa emoji per indicare divertimento, eccitazione o persino felicità. Questo soprattutto in gruppi di amici o amici e include social network come Facebook, Instagram o WhatsApp.

Quando si tratta di rappresentare un pianto, una sorpresa o uno spavento, le persone di solito usano l'emoji del viso con le mani sulle guance. Tuttavia, questo simbolo è legato all'opera del famoso Edvard Munch.

Trovi anche il simbolo degli escrementi, che a volte finge di essere un cremoso gelato al cioccolato. La verità è che la sua creazione è legata alla cultura giapponese e rappresenta buona fortuna.

Come abbiamo spiegato negli esempi precedenti, ogni emoticon ha il suo significato, anche se la maggior parte delle persone gli dà il proprio. Ma è sempre importante segnalarli come dovrebbe essere in modo che la comunicazione sia più fluida e i messaggi non vengano fraintesi.